Image description goes here Image description goes here Image description goes here

PM10 e PM2.5

fumo_pm10Il nemico pubblico numero uno è il PM10.

Questo breve codice alfanumerico indica un insieme di polveri inquinanti solide e liquide (Particulate Matter), altamente nocive per l'uomo. Possono essere generate da fenomeni naturali, come l'erosione del suolo, incendi boschivi, dispersione di pollini, sia da attività umane, in particolar modo dai processi di combustione, dal traffico veicolare e dall'inquinamento degli impianti industriali.

La salute

antigas_pm10La salute non è l’assenza di malattia o d'infermità ma è una condizione di benessere fisico e mentale”, questa è la definizione di SALUTE secondo l’O.M.S.
Secondo quest’organismo: “Ogni anno in Europa muoiono prematuramente circa 80.000 persone per cause legate al solo inquinamento da traffico. Nelle aree urbane c’è un incremento del rischio compreso tra il 9% ed il 33% di contrarre tumore pol
-monare, indipendentemente dall’abitudine al fumo”.

Effetti

salute pm10Le polveri sono dunque un pericolo subdolo e possono addirittura portare al decesso. Bambini, malati, donne in stato di gravidanza e anziani, sono i soggetti più a rischio. Preoccupanti sono le possibili patologie che il PM10 può provocare sull'organismo umano: infezioni polmonari batteriche e virali; aumento della possibilità di contrarre tumori polmonari; aritmie cardiache e modifiche dell'elettrocardio-gramma; aumento della coagulabilità del sangue, un fattore di rischio per ictus e trombosi.

Lo strumento che ci permette di conoscere sempre e ovunque la verastrumento_pm10 concentrazione delle polveri sottili pm10 e pm2.5

Strumento miniaturizzato di ultima generazione, sfrutta il fenomeno del laser scattering per contare e valutare la dimensione delle particelle aerodisperse tramite sensori di ultima generazione e sfruttando la potenzialità di calcolo del microprocesore incorporato.

Costo incredibilmente basso e alla portata di tutti.

Misura istantanea della concentrazione di PM10 e PM2.5, inoltre è disponibile la distribuzione granulometrica del particolato a partire da 0,3 micrometri.

Si può collegare al PC per lunghi monitoraggi con memorizzazione dei risultati, presentazione grafica e calcoli statistici.

Come averlo